Olimpiadi Londra 2012 tennis: Federer vince la battaglia epica con Del Potro, è in finale

Scritto da: -

Roger Federer si qualifica alla finale del torneo olimpico di singolare. Sconfitto al termine di un match epico, Del Potro, 19-17 al terzo set

federer-delpotro-olimpiadi.jpg 

Spettacolo grandioso sul Centrale di Wimbledon. Roger Federer si qualifica alla finale olimpica del torneo di singolare grazie alla vittoria su Del Potro al termine di un match epico vinto 3-6; 7-6; 19-17 e durato oltre quattro ore. Partita indimenticabile che resterà nella storia di questo sport e delle stesse Olimpiadi.

Primo set equilibrato. Del Potro salva una pericolosa palla break sul 2-1 grazie a un efficacissimo servizio. Federer non eccelle ma sembra in controllo della partita. A sorpresa però è proprio lo svizzero a cedere per primo e a perdere la battuta all’ottavo gioco. Sul 5-3, Palito non si fa pregare e incamera il 6-3, con il minimo sforzo e senza strafare.

Federer (foto infophoto) non accusa il colpo e ha subito la possibilità di breakkare l’argentino all’inizio del secondo set ma Del Potro se la cava da campione annullando tre opportunità per il possibile 2-0. Nulla da fare per Roger. Il suo gioco non fa male mentre Delpo fa il suo e la fa bene. Brividi sul 2-2 quando a salvarsi è Federer dopo tre vantaggi e una palla break sventata. Sul 4-4, l’elvetico va a servire sotto pressione e rischia l’inverosimile. Da 40-0 prima sparacchia in rete una comoda volee a campo aperto poi stecca di dritto. L’argentino si ritrova con un’opportunità del possibile 5-4 ma non ne approfitta e Roger esce dal baratro. Poi di nuovo pari, 5-5 e 6-6. Il set e la partita si decidono al tie break. Si gira sul 4-2 per Federer. Altro erroraccio dello svizzero, 4-4. Del Potro però non vuole saperne di vincere, subisce un altro mini break e incassa il 7-5. Esulta Mirka in tribuna. Si va al terzo.

Federer parte di nuovo contratto. Delpo, ancora una volta, non infierisce e si fa rimontare sull’1-0; 15-40 in suo favore. Si gioca punto su punto. Partita intensissima. Si gioca più con i nervi che con la tecnica. Cala un pò l’argentino negli scambi ma riesce a tenere neutralizzando una pericolissima palla break sul 4-4 che avrebbe mandato Federer a servire per il match. Sul 5-4 in suo sfavore, Roger impatta agevolmente con un game a 0. Si prosegue, 6-5 Del Potro e, di nuovo, Federer costretto a battere sotto pressione. 6-6 in scioltezza.

Avanti ad oltranza. 7-6 per l’argentino poi immediato 7-7. Nel quindicesimo gioco, l’elvetico sparacchia in rete un rovescio non impossibile. Sarebbe stato il punto dell’8-7, invece è Palito a ritornare in vantaggio. Subito ripreso, 8-8. Quante emozioni. Immenso Delpo, 9-8 per lui in recupero da 0-30. La partita ricorda molto la battaglia tra Federer e Roddick nella finale di Wimbledon ‘09. E’ Del Potro a crollare per primo e a cedere la battuta. 10-9 per l’elvetico che, al momento di servire per la finale, cede incredibilmente il servizio a 0, 10-10. Pazzesco. Con un piede e mezzo negli spogliatoi, Del Potro ritorna avanti 11-10 grazie a un parziale di 8 punti a 1. Federer però si riprende subito dallo schock, 11-11, poi 12-12. E’ la partita dell’anno. Continua a dominare il servizio, 13-13 e in un attimo 14-14 senza sussulti.

Incredibile il 29° gioco. L’argentino intravvede di nuovo il baratro ma trova la forza e i colpi per riprendersi da 0-40 con cinque punti consecutivi. 15-14, ma che occasione sprecata per Federer. Disumano Roger nel superare l’ennesimo turno in battuta sotto pressione, ancora pari 15-15.E’ uno stillicidio, 16-16. Soffrono più gli spettatori in tribuna (e noi da casa) che i giocatori in campo. Non vogliono proprio smetterla, 17-17 dopo 4 ore e 15′. Record di durata superato in un match al meglio dei tre (il precedente apparteneva a Djokovic-Nadal, Madrid ‘09). Quasi inaspettato, arriva il break, a 15, per Federer, 18-17. La gloria è vicina e, stavolta, Roger si prende la finale. Finisce 19-17 tra l’apoteosi del pubblico, le lacrime infinite di Del Potro e un abbraccio tra i due contendenti che ha fatto commuovere anche chi ha avuto il privilegio di raccontarvi questa sfida epica e spettacolare, simbolo di uno sport tanto bello quanto crudele.

Segui Tennisblog su Facebook

Link Londra 2012

Londra 2012: il medagliere aggiornato in tempo reale 

La Cerimona d’Apertura: la galleria fotografica

Olimpiadi 2012: ecco tutte le medaglie italiane

Londra 2012: tutti i calendari disciplina per disciplina

Italia a Londra 2012: tutte le schede degli azzurri

Twitter: tutti i tweet in real time degli atleti azzurri 

Twitter: tutti gli account degli atleti italiani

Olimpiadi e Bellezza: le atlete puù belle di Londra 2012

Olimpiadi e Marketing: tutti i brand di Londra 2012

Vota l'articolo:
3.99 su 5.00 basato su 158 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Tennisblog.blogosfere.it fa parte del canale Blogo Sport di Blogo.it Srl socio unico - P. IVA 04699900967 - Sede legale: Via Pordenone 8 20132 Milano