Rafa Nadal nel mirino del fisco spagnolo ma lui nega le accuse

Scritto da: -

Rafa Nadal è nel mirino del fisco spagnolo che indaga su presunte irregolarità finanziarie di alcune società che gestiscono i diritti d'immagine del tennista iberico

nadal-fisco.jpg 

Non bastava Djokovic, ora ci si mette anche il fisco spagnolo a tormentare Rafa Nadal (photo credit: Kilian Arjona via photopin cc). Evasione fiscale, questa l’accusa mossa nei confronti del tennista maiorchino per presunte finanziarie avvenute negli anni scorsi.

A riportare la notizia è il quotidiano iberico El Confidential. Il fisco indaga sulla società Aspemir che gestisce i diritti d’immagine di Rafa e il cui 10% delle quote appartiene a Debemina, un’ulteriore società di cui lo stesso Nadal detiene il 99% delle quote e che è gestita dal padre Sebastian. Nel mirino degli inquirenti a residenza fiscale delle suddetta società che da Maiorca, luogo d’origine e di dimora del tennista, è stato trasferita,  a San Sebastian, nei Paesi Baschi, dove è possibile godere di un regime fiscale più agevolato. Altro problema, le dichiarazioni fiscali della stessa Aspemir che a fronte di 47,37 milioni di entrate nel periodo 2005-11 ha versato all’erario solo 11.058,42 euro.

C’è tanta carne al fuoco ma Rafa non sembra così preoccupato e ha fatto chiarezza sulla vicenda con un comunicato stampa diramato dal suo staff: “Fin dall’inizio della sua carriera Rafa è stato fiscalmente residente nelle Isole Baleari come persona e questa è sempre stata la sua volontà. L’inchiesta resa nota da alcuni media si riferisce alla rete di società collegate, che dopo un periodo in cui la sede legale si è spostata in territorio basco, si trasferirono nuovamente alle Isole Baleari, ma che non hanno beneficiato di questo trasferimento e quindi del regime fiscale precedente, e pagano regolarmente le proprie tasse”.
Meglio il fisco che Djokovic, vero Rafa… 

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!